Bullismo e Cyberbullismo

Hai mai fatto uno scherzo? È una cosa frequente, che avviene tra ragazze e ragazzi che si conoscono. Molto spesso sono divertenti e rinforzano le amicizie ma se non stiamo attenti possono anche ferire i sentimenti profondi degli altri, e facendolo ripetutamente diventiamo bulli.

Il bullismo non è un gioco, è una prepotenza, una forma di prevaricazione reiterata nel tempo, perpetrata da una persona (o da un gruppo di persone) nei confronti di un’altra percepita come più debole. Se tali comportamenti avvengono tramite le nuove tecnologie si parla allora di Cyberbullismo, ma la gravità delle azioni rimane immutata; chi la compie va aiutato a capire che sta sbagliando e chi la subisce deve trovare nell'istituzione scolastica un valido aiuto.

Il nostro referente per il contrasto al bullismo e cyberbullismo è preparato a gestire queste problematiche, se hai un problema contattalo.
Se però la situazione è grave e riguarda un emergenza non esitare a chiamare subito il numero unico di emergenza 112.

Per tutelare tutti i giovano che possono cadere vittime dei bulli o cyberbulli esiste una legge (legge 71 del 18 maggio 2017) e moltissime risorse per capire il fenomeno e aiutare ragazzi, famiglie e docenti a gestire il fenomeno.

Per approfondire questa tematica e altre legate alla tutela dei minori online segnaliamo:

Safer Internet Center, coprogettato da MIUR e UE, dedica una pagina al bullismo e offre risorse specifiche per ragazzi, famiglie e docenti.

Telefono Azzurro, e la sua pagina dedicata ai ragazzi.

il Garante della Privacy, con la sua pagina dedicata.